Giulio Einaudi editore

Che cosa vuol dire morire

Sei grandi filosofi di fronte all'ultima domanda
Che cosa vuol dire morire
Sei grandi filosofi di fronte all'ultima domanda
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Sei grandi filosofi italiani si interrogano sul piú grande tabú del nostro tempo.
Perché tutto finisce? Esiste una buona morte?
Grazie alla filosofia, l'indicibile ritorna a parlarci. E ritorna a parlarci la vita.

2010
Stile Libero Extra
pp. XVI - 188
€ 15,00
ISBN 9788806200992
Autori vari
A cura di

Il libro

Finalmente, in questo libro, a parlare di morte non sono medici, politici, cardinali: ma filosofi. La morte moderna, ospedalizzata e tecnologica, ci è stata sottratta. L’esperienza della morte non appartiene piú, come la percepivamo una volta, agli eventi naturali della vita. E abbiamo bisogno allora di fermarci a pensare. Nelle sei interviste di questo libro, la filosofia riprende la parola. Aldo Schiavone descrive un futuro in cui si sceglierà come, quando e se morire, Giovanni Reale invoca la giusta misura dei Greci, Remo Bodei giunge ad ammettere eutanasia ed eugenetica, Roberta De Monticelli intreccia morte e libertà, Vito Mancuso traccia una terza via tra indisponibilità della vita e autodeterminazione dell’individuo, Emanuele Severino giunge alla vertigine di negare la negazione e ad affermare l’eternità dell’uomo. Se non ritorneremo a concepire la morte, finiremo per dimenticarci di essere vivi.

Altri libri degli autori