Giulio Einaudi editore

Le armi della critica

Scritti e saggi degli anni ruggenti (1960-1970)
Le armi della critica
Scritti e saggi degli anni ruggenti (1960-1970)
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Pensati, scritti e pubblicati da quaranta a cinquant'anni fa, i testi che qui si ripubblicano - saggi, articoli, recensioni, stroncature, interventi politico- sociologici - rappresentano la preziosa testimonianza di un periodo storico (i mitici anni Sessanta) e di un'esperienza politica e culturale (l'operaismo), di cui l'autore, Alberto Asor Rosa, è stato allora un giovane, anzi giovanissimo protagonista.

2011
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. LXX - 440
€ 23,00
ISBN 9788806208677

Il libro

Una testimonianza cioè di una fase della nostra vita nazionale, in cui il conflitto come base della critica e la critica come base del conflitto non erano considerati, come accade oggi, da evitare e combattere ma il vero sale della terra, il condimento di ogni posizione seriamente innovativa. Al culmine di questo processo di scavo e di ricerca si colloca Thomas Mann o dell’ambiguità borghese: uno di quei rari saggi in cui analisi critica, ricostruzione di una di quelle grandi personalità letterarie che hanno connotato in maniera indelebile la storia del Novecento europeo e interpretazione critica profonda di un momento storico di ciclopica e irrimediabile, irreversibile rottura, raggiungono un’intensità anche emotiva di altissimo livello.

***

«Le pagine di questo saggio (…) si fanno leggere con singolare passione (…) perchè Asor Rosa ci trascina nell’insolita bivalenza della sua personalità e nella spiazzante originalità del suo percorso esplorativo: che mette insieme Marx, Leopardi, Nietzsche e i grandi autori della letteratura europea».

Piero Bevilacqua, «il Manifesto»