Giulio Einaudi editore

La vita interiore di Martin Frost

Copertina del libro La vita interiore di Martin Frost di Paul Auster
La vita interiore di Martin Frost
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La vita interiore di Martin Frost è il secondo film scritto e diretto da Paul Auster, preceduto da Lulu on the Bridge e dalla collaborazione con Wayne Wang in Smoke e Blue in the Face.

2009
L'Arcipelago Einaudi
pp. XXXVI - 182
€ 13,00
ISBN 9788806187927
Traduzione di

Il libro

«La vita è sia tragica che divertente, è assurda ma anche piena di significati profondi, e nelle storie che scrivo – nei romanzi, come anche nelle sceneggiature – cerco di abbracciare, più o meno inconsciamente, questo duplice aspetto dell’esperienza, perché ritengo che sia questo il modo più onesto e veritiero di guardare il mondo».

Una decina di anni fa, a Paul Auster venne chiesto di scrivere la sceneggiatura di un cortometraggio erotico che non venne poi realizzato. Rielaborato il materiale, lo scrittore lo inserì nella struttura narrativa del Libro delle illusioni (è uno dei film perduti di Hector Mann, il protagonista del romanzo). Qualche anno più tardi decise tuttavia di riprendere e ampliare la sceneggiatura, e di realizzare per conto proprio il progetto: il risultato è La vita interiore di Martin Frost, suo secondo film come autore e regista (dopo Lulu on the Bridge, del 1998), quarto se si considerano anche le felici collaborazioni con Wayne Wang in Smoke e Blue in the Face (entrambi del 1995). Uscito nelle sale nel 2007, ha come protagonisti David Thewlis, Irène Jacob, Michael Imperioli e Sophie Auster.

Dopo avere lavorato per tre anni alla stesura di un romanzo, Martin Frost decide di congedarsi per qualche tempo dalla letteratura e si ritira nella casa di campagna che due amici gli hanno messo a disposizione. Ma il suo periodo di riposo è di breve durata: è appena arrivato, che già alla sua mente si affaccia l’idea di un nuovo libro. Quando si sveglia la mattina successiva, al suo fianco nel letto dorme una giovane donna, Claire, Claire Martin per la precisione, a suo dire nipote dei padroni di casa. Lo scrittore è tutt’altro che contento di dover condividere la casa con un’altra persona, ma la bellezza e l’intelligenza della ragazza hanno presto la meglio sulle sue resistenze. Fra i due ha inizio un’intenso rapporto d’amore. Ma Claire è davvero la persona che sostiene di essere?

Altri libri diCinema