Giulio Einaudi editore

Perché corriamo

Copertina del libro Perché corriamo di Roberto Weber
Perché corriamo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Tutti gli uomini corrono. In un mondo spaesato, l'attività piú povera, semplice e non tecnologica è diventata una simmetria universale. La corsa è un'ascesi senza religione, un percorso di liberazione dai luoghi e dai non luoghi, dai limiti dello spazio e dei tempi.

2007
Vele
pp. 114
€ 8,00
ISBN 9788806187996

Il libro

Perché mai un’attività cosí semplice, povera e dolorosa coinvolge tanta gente in un’epoca dominata dalla sofisticazione? Perché la corsa è uno stato d’animo, un frammento nel quale si rivela la condizione umana. Come in poche altre discipline sportive, nel gesto armonioso e nel cuore stesso della bellezza si nasconde il dolore. Ma è proprio lí che si rivela l’affermazione di sé, la rigorosa disciplina e l’ascolto incessante del proprio corpo.
Quella di Roberto Weber è una riflessione sentimentale intorno a un gesto antico quanto l’uomo, nel quale oggi riconosciamo i segni di una passione sempre piú condivisa. Perché la corsa scava, svuota, prosciuga e restituisce in leggerezza quanto ha rapinato di morbido e sinuoso. La corsa è sottrazione del meraviglioso superfluo che anni di benessere ci hanno regalato. E produce ogni giorno eroi sconosciuti, che si aggiungono alle moltitudini che hanno percorso nel tempo le stesse strade e compiuto gli stessi gesti.

Altri libri diAntropologia