Giulio Einaudi editore

Katia Bagnoli

Katia Bagnoli è nata a Milano. Dopo gli studi in Inghilterra e un periodo negli Stati Uniti, all'inizio degli anni Ottanta ha cominciato a tradurre narrativa e poesia angloamericana. Ha tradotto, fra gli altri, libri di Kathy Acker, Elliot Ackerman, Paul Bowles, William Burroughs, Geoff Dyer, Bret Easton Ellis, Jeffrey Eugenides, Joshua Ferris, Neil Gaiman, Khalil Gibran, Jerome K. Jerome, Ma Jian, David Means, Leonard Michaels, Henry Miller, David Mitchell, V. S. Naipaul, Joyce Carol Oates, Colson Whitehead; i romanzi e i racconti di James Salter, e i libri di Gary Shteyngart. Oltre a tradurre si dedica allo studio e alla diffusione della calligrafia sino-giapponese.