Copertina

Murakami Haruki


1Q84 - Libro 1 e 2

Aprile - Settembre


2011
Supercoralli
pp. 724
€ 20,00
ISBN 9788806203795

Traduzione di Giorgio Amitrano

Aomame è spietata e fragile. È un killer che, in minigonna e tacchi a spillo, con una tecnica micidiale e impalpabile, vendica tutte le donne che subiscono una violenza. Tengo è un ghost writer che deve riscrivere un libro inquietante e pericoloso come una profezia.
Entrambi si giocano la vita in una storia che sembra destinata a farli incontrare. Ma quando Aomame, sollevando gli occhi al cielo, vede sorgere una seconda luna, capisce che non potranno condividere neppure la stessa realtà.
Mai come in 1Q84 Murakami ha esplorato le nostre ossessioni per dare vita a un mondo così personale, onirico e malinconico.
Accolto in Giappone come il suo capolavoro, 1Q84 è un romanzo che contiene universi.

Altre edizioni: 1Q84 - Libro 1 e 2. 2015. Super ET
1Q84 - Libro 1 e 2. 2013. NumeriPrimi°
1Q84 - Libro 1 e 2 (Versione italiana). 2011. eBook

Il libro

1984, Tokyo. Aomame è bloccata in un taxi nel traffico. L'autista le suggerisce, come unica soluzione per non mancare all'appuntamento che l'aspetta, di uscire dalla tangenziale utilizzando una scala di emergenza, nascosta e poco frequentata. Ma, sibillino, aggiunge di fare attenzione: «Non si lasci ingannare dalle apparenze. La realtà è sempre una sola».
Negli stessi giorni Tengo, un giovane aspirante scrittore dotato di buona tecnica ma povero d'ispirazione, riceve uno strano incarico: un editor senza scrupoli gli chiede di riscrivere il romanzo di un'enigmatica diciassettenne così da candidarlo a un famoso premio letterario. Ma La crisalide d'aria è un romanzo fantastico - o almeno così dovrebbe essere - tanto ricco di immaginazione quanto sottilmente inquietante: la descrizione della realtà parallela alla nostra e di piccole creature che si nascondono nel corpo umano come parassiti turbano profondamente Tengo. L'incontro con l'autrice non farà che aumentare la sua vertigine: chi è veramente Fukada Eriko?
Intanto Aomame (che pure non è certo una ragazza qualsiasi: nella borsetta ha un affilatissimo rompighiaccio con cui deve uccidere un uomo) osserva perplessa il mondo che la circonda: sembra quello di sempre, eppure piccoli, sinistri particolari divergono da quello a cui era abituata. Finché un giorno non vede comparire in cielo una seconda luna e sospetta di essere l'unica persona in grado di attraversare la sottile barriera che divide il 1984 dal 1Q84.
Ma capisce anche un'altra cosa: che quella barriera sta per infrangersi.

1Q84 è stato accolto, alla sua uscita in Giappone, come il capolavoro di Murakami Haruki e immediatamente elevato a oggetto di un autentico culto, tanto che sono comparsi libri e riviste che provano a indagare i misteri e rispondere agli interrogativi che solleva questo romanzo fluviale, ricco di storie (e storie dentro storie), personaggi, idee.
Un Murakami al suo meglio che riesce come non mai a centrifugare le suggestioni più diverse (dal folklore giapponese all'immaginario manga, dalla fantascienza occidentale alla tradizione letteraria orientale) e a esplorare le nostre ossessioni per dare vita a un mondo del tutto personale, onirico e malinconico, in cui nessuna realtà parallela ripaga per la nostalgia di un'amicizia d'infanzia, per un amore mancato.

***

«Avviso ai nuovi lettori di Murakami: crea dipendenza».

«San Francisco Chronicle»

«I romanzi di Murakami resistono a ogni definizione: sembrano vivere di vita propria».

«Daily Telegraph»

Commenti

fp 07/07/2012 17:36

Invecchiando, Murakami si imbolsisce. Non c'è vitalità nei suoi ultimi romanzi. Questo poi ha toccato livelli mai così bassi nella produzione letteraria di MH. L'unico lato positivo è il fatto che essendo il romanzo diviso in due volumi, posso tranquillamente evitarmi il secondo e cercarmi qualcosa di più interessante da leggermi o rileggermi (magari di nuovo norwegian wood o dance dance dance oo al limite kafka sulla spiaggia). Spiace dirlo ma la ricerca esasperata nel dettaglio nuoce alla vitalità della letteratura. In generale, non solo ripstetto a questo libro.


Leonardo IHC 08/05/2012 14:57

Ho letto Libro 1 e 2. Il romanzo è straordinario ( sicuramente conta tantissimo anche la bravura del traduttore). La storia è difficile da capire, anche perché in questi due primi libri non si spiega tutto, si dà solo un "disegno esteriore" ma non la chiave per interpretarlo. Il terzo sono sicuro che risolverà tutto. Comunque i personaggi maturano molto lungo la storia, anche se soprattutto negli ultimissimi capitoli. Credo sia un fantastico racconto-metafora attorno alla consapevolezza e a come pensieri ispirazioni e sogni (i "fili presi dall'aria") possano creare un ambiente (il bozzolo o "crisalide" appunto "d'aria") dove la nostra coscienza e consapevolezza si compie. Non per nulla non è chiaro se si parli di bozzoli o di crisalidi. E la realtà non è oggettiva, ma è percezione. Ma è solo la mia idea, anche se da questo punto di vista è veramente un capolavoro perfino più di Kafka sulla spiaggia. Secondo me hanno fatto benissimo a dividere i tre libri in queste due pubblicazioni; la fine del primo libro avrebbe rischiato di non incentivare molto a comprare gli altri due, e forse un mattone composto da tutti e tre avrebbe scoraggiato molti (tipo me) a curiosare in questo autore per loro ancora sconosciuto.


miro 20/04/2012 20:06

Amo Murakami. Ciò premesso trovo questa sua ultima fatica inconclusa, sciatta e "inverosimile". Che delusione. I personaggi non sono per nulla risolti e mi fanno rimpiangere Oe, Kawabata e Tanizachi. Peccato ma, per me, è proprio un tradimento. Rileggiamo "Il suono della montagna" o "Neve sottile" o "Gli anni della nostalgia". Altra pasta. Un intellettuale giapponese a chi gli chiedeva come mai Murakami avesse tanta fortuna in occidente, ha risposto, qualche settimana fa, perchè è così facile e semplice. Troppo facile e semplice, temo, per suscitare emozioni e inquietudine. Pazienza.


Ci sono 15 commenti per questo libro 1 - 2 - 3 - 4 - 5
scrivi il tuo commento
 
Condividi

SEGNALA A UN AMICO
PARLA DEL LIBRO NEL TUO BLOG