Giulio Einaudi editore

Atti unici

Copertina del libro Atti unici di Anton P. Cechov
Atti unici
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli
2015
eBook
pp. 224
€ 2,99
ISBN 9788858419687
Traduzione di
Introduzione a cura di

Il libro

Rispetto alle prime prove drammatiche la tetralogia non è semplicemente una fase più matura: essa ha il senso di un passaggio dalla naturalità all’astrazione. Come nel giovane Kandinskij dai lavori Jugendstil osserviamo emergere magicamente le forme astratte, così in Cechov dal dramma tradizionale si arriva, in tutta la tetralogia a quell'”opera astratta come una sinfonia di Cajkovskij” di cui parlava Mejerchol’d, dove anche gli oggetti sono presenti come quei “correlativi oggettivi” che Eliot definisce in un saggio sull ‘”Amleto”: dati esterni, il cui sistema deve evocare un’emozione particolare. In questo teatro “astratto” c’è un fascino ipnotico che ancora ci incanta e c’è tutta la limpida umanità di uno scrittore, il cui principio etico-intellettuale fu, come egli scrisse, “la più assoluta libertà, la libertà dalla forza (cioè dalla pressione di qualsiasi forza. v.s.) e dalla menzogna”, in qualunque forma esse si manifestino, e per il quale quindi il futuro non era un dogmatico feticcio ideologico, ma una critica costruzione ininterrotta, una razionale speranza fondata sui valori di un rinnovato umanesimo laico-cristiano.” (Dall’Introduzione di Vittorio Strada)

Altri libri diAnton P. Cechov