Giulio Einaudi editore

I ruggenti anni Novanta

Lo scandalo della finanza e il futuro dell'economia
Copertina del libro I ruggenti anni Novanta di Joseph E. Stiglitz
I ruggenti anni Novanta
Lo scandalo della finanza e il futuro dell'economia
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Ho scritto questo libro in parte per stimolare gli americani a non ripetere gli errori del passato, ma anche per aiutare i non americani a capire che cosa è andato storto da noi e a evitare che le stesse cose possano succedere altrove».

2004
Gli struzzi
pp. XXXVIII - 372
€ 16,00
ISBN 9788806170639
Traduzione di

Il libro

Uno degli obiettivi dichiarati dell’autore è persuadere il grande pubblico dell’importanza cruciale di politiche economiche eque, in grado di garantire non solo la crescita e la stabilità, ma un’ampia condivisione della prosperità fra i vari paesi. Nel mondo globalizzato, dice Stiglitz, quando gli Stati Uniti starnutiscono gli altri paesi prendono l’influenza. Per questa ragione, qualsiasi analisi degli attuali problemi economici a livello mondiale deve cominciare con una discussione sul trend dettato dall’America: anzitutto sul rapido boom verificatosi nel corso degli anni Novanta, e altrettanto rapidamente giunto a un drammatico epilogo. Collaborando con l’amministrazione Clinton, l’autore ha assistito da vicino alla nascita della new economy e all’improvvisa crescita del suo paese. Ma prima ancora che il governo uscisse di carica, la bolla è scoppiata. L’equilibrio fra Stato e mercato invocato da Clinton – quell’equilibrio che era andato perduto negli anni di Ronald Reagan e Margaret Thatcher – non è stato raggiunto: e in seguito alla recessione e agli scandali finanziari che hanno segnato il passaggio al nuovo millennio, le istituzioni fondamentali della società hanno perso credibilità. La sfida di oggi, nei paesi industrializzati, è realizzare la giusta sinergia fra Stato e mercato, fra livello nazionale e globale, fra azione collettiva e locale, pubblica e privata.

Altri libri diJoseph E. Stiglitz