Giulio Einaudi editore

Libertà di migrare

Perchè ci spostiamo da sempre ed è bene così
Libertà di migrare
Perchè ci spostiamo da sempre ed è bene così
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Le popolazioni umane migrano da milioni di anni, per necessità o per scelta. È cosí che siamo evoluti. Homo sapiens ha conquistato la libertà di migrare e il diritto di restare: no alle migrazioni forzate.

2016
Vele
pp. 144
€ 12,00
ISBN 9788806229542

Il libro

Valerio Calzolaio (1956) è giornalista e scrittore. È stato deputato per quattro legislature e sottosegretario al ministero dell’Ambiente dal 1996 al 2001. Tra i suoi libri ricordiamo Ecoprofughi. Migrazioni forzate di ieri, di oggi, di domani (NDA Press, 2010).

Telmo Pievani (1970) insegna Filosofia delle Scienze Biologiche presso il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova. Per Einaudi ha scritto Creazione senza Dio (2006) ed Evoluti e abbandonati. Sesso, politica, morale: Darwin spiega proprio tutto? (2014).

Le specie umane migrano da almeno due milioni di anni: lo hanno fatto prima in Africa, poi ovunque e il risultato è che il quadro delle popolazioni umane si è arricchito: fughe, ondate, convivenze, selezione naturale, sovrapposizione tra flussi successivi, forse conflitti tra diverse specie umane, fino a Homo Sapiens. Il cervello è cresciuto e con esso la flessibilità adattativa e la capacità migratoria. Gli esseri umani sono evoluti anche grazie alle migrazioni: questa è una delle ragioni per cui garantire la libertà di migrare, soprattutto nel momento in cui i cambiamenti climatici, oltre che le emergenze politiche, sociali ed economiche, provocano flussi forzati. Il che significa pure, ovviamente, che va tutelato il diritto di restare nel proprio Paese.

Le popolazioni umane migrano da milioni di anni, per necessità o per scelta. È cosí che siamo evoluti. Homo sapiens ha conquistato la libertà di migrare e il diritto di restare: no alle migrazioni forzate.

Valerio Calzolaio Telmo Pievani