Giulio Einaudi editore

Le 17 equazioni che hanno cambiato il mondo

Le 17 equazioni che hanno cambiato il mondo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Con tocco leggero e briosa intelligenza uno dei piú noti divulgatori scientifici in campo mondiale ci spiega come sia possibile che due gruppi di numeri e qualche simbolo separati da un segno di uguale possano svelare cosí tanti segreti.

2017
Saggi
pp. 448
€ 35,00
ISBN 9788806214876
Traduzione di

Il libro

Ian Stewart (1945) è docente emerito di matematica alla Warwick University. Vincitore di numerosi premi, membro della Royal Society, ha pubblicato decine di libri, tradotti in moltissime lingue; scrive rubriche di matematica per le principali testate scientifiche internazionali e interviene regolarmente in programmi radiofonici e televisivi.

Tra i suoi libri tradotti in italiano ricordiamo: Dio gioca a dadi? (1993), Terribili simmetrie (1995), L’altro segreto della vita (2002), Che forma ha un fiocco di neve? (2003), Com’è bella la matematica (2006), L’assassino dalle calze verdi e altri enigmi matematici (2006), Numeri incredibili (2016). Per Einaudi ha pubblicato Come tagliare una torta e altri rompicapi matematici (2008), L’eleganza della verità. Storia della simmetria (2008) e I grandi problemi della matematica (2014).

Ian Stewart, membro della Royal Society, è docente emerito di matematica alla Warwick University. Per Einaudi ha pubblicato Come tagliare una torta e altri rompicapi matematici, L’eleganza della verità. Storia della simmetria e I grandi problemi della matematica.

Le equazioni sono la linfa della matematica, delle scienze e della tecnologia, in loro assenza il nostro mondo non esisterebbe cosí come lo conosciamo. Possono incutere timore o risultare enigmatiche, ma certo non possono essere ignorate. Ian Stewart dimostra che non bisogna essere degli scienziati per comprenderle e apprezzarne l’austera bellezza, questo perché ogni equazione ha un forte legame con la realtà, con il mondo che ci circonda. Le leggi della natura e molti segreti dell’Universo non sono spiegabili soltanto con l’ausilio delle parole: la storia dell’umanità e della sua conoscenza del mondo reale può essere raccontata, con precisione e in profondità, anche e soprattutto attraverso queste fondamentali diciassette equazioni, che dai tempi del teorema di Pitagora giungono a lambire le attuali, a volte «sconcertanti», teorie della fisica quantistica.

La legge di gravitazione universale di Newton, il secondo principio della termodinamica, la relatività, lo strano mondo dei quanti dell’equazione di Schrödinger, la teoria del caos, la formula dell’andamento dei prezzi nel mercato finanziario… Sono diciassette modi con i quali gli uomini di scienza interpretano la realtà da oltre tremila anni. Con tocco leggero e briosa intelligenza uno dei piú noti divulgatori scientifici in campo mondiale ci spiega come sia possibile che due gruppi di numeri e qualche simbolo separati da un segno di uguale possano svelare cosí tanti segreti.

«Il teorema di Pitagora è presente in un noto gioco di parole, possibile in inglese, per l’assonanza delle prime parole dell’enunciato con la frase “the squaw on the hippopotamus”. Questa battuta ricorre ovunque in rete, ma è piú difficile di quanto si pensi individuarne la vera fonte. David Wells, in The Penguin Book of Curious and Interesting Mathematics, cita questa breve spiegazione del gioco di parole. Un capo indiano [d’America] ha tre mogli che stanno per avere un figlio. Una è distesa su una pelle di bisonte, un’altra su una pelle d’orso, la terza su una pelle d’ippopotamo. A tempo debito la prima partorisce un maschietto, la seconda una bambina, la terza una coppia di gemelli maschio e femmina dimostrando dunque il famoso teorema che dice: “La ‘squaw sull’ippopotamo’ è uguale alla somma [dei figli] delle altre due squaw sulle pelli degli altri animali”.

Qualunque sia l’origine del modo di dire, il teorema e le conseguenze che ne derivano hanno esercitato un influsso di proporzioni gigantesche sulla storia dell’umanità. Esse hanno letteralmente dato l’avvio al “nostro” mondo».

Ian Stewart

Altri libri diIan Stewart
Altri libri diMatematica e logica