Giulio Einaudi editore

Creduli e credenti

Il declino di Stato e Chiesa come questione di fede
Creduli e credenti
Il declino di Stato e Chiesa come questione di fede
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Marco Ventura descrive una società divisa tra credulità e fede, tra istinto di conservazione e volontà di rinnovamento. A trent'anni dalla revisione dei Patti lateranensi, una rassegna delle promesse deluse e dei semi di speranza per chi ancora crede in un'Italia e in una Chiesa migliori.

2014
Passaggi Einaudi
pp. 240
€ 18,00
ISBN 9788806215385

Il libro

Nei tre decenni trascorsi dall’Accordo di Villa Madama del 18 febbraio 1984 e dall’intesa coi valdesi firmata tre giorni dopo, è stata disattesa la promessa di novità contenuta in quei patti. Invece di accompagnare il cambiamento sociale e religioso, governi e parlamenti si sono aggrappati al passato, con la complicità di una gerarchia cattolica impaurita. I rapporti tra Stato, Chiese, islam e nuove religioni si sono impantanati nella retorica della «tradizione cristiana» e negli equivoci sulla laicità. Con sguardo acutissimo e una rara chiarezza espositiva, Ventura ripercorre le tappe che hanno portato al declino della Chiesa e del paese, entrambi ostaggio dei «creduli», i dogmatici e i manipolatori, i cinici e i faccendieri. Le dimissioni di Benedetto XVI e l’elezione di un papa Francesco in lotta contro le «bolle di sapone» pongono tutti davanti a un bivio. Se i credenti prevarranno sui creduli, se chi prende sul serio la propria fede politica o religiosa caccerà i mercanti dal tempio, è ancora possibile una primavera per l’Italia e per la Chiesa.