Giulio Einaudi editore

Castel Volturno

Reportage sulla mafia africana
Castel Volturno
Reportage sulla mafia africana
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Un viaggio duro e crudele tra Caserta e Napoli, nel delta del Volturno. Un villaggio globale, nel cuore dell'Italia, dove hanno residenza la mafia africana, lo sfruttamento e la tratta di esseri umani. Un reportage sul litorale della Domiziana dove parlano i fatti e i protagonisti, raccontando un dramma sociale, tra violenze brutali, fughe disperate, atti di eroismo e normale quotidianità.

2013
Passaggi Einaudi
pp. 216
€ 17,00
ISBN 9788806213114

Il libro

La costa che unisce Caserta e Napoli è
il luogo di questo reportage nel cuore
del delta del Volturno. Un territorio,
un villaggio globale in cui hanno residenza
la mafia africana, lo sfruttamento
e la tratta di esseri umani, la
quotidiana angoscia e follia delle donne
e degli uomini che cercano una via
d’uscita da un luogo che ha confini inesplorati.
Tra violenze brutali, fughe
disperate, atti di eroismo, si consuma
il vivere giorno dopo giorno di una
nuova enclave nel cuore dell’Italia. Un
filo collega i barconi dei disperati in
fuga nel Mediterraneo, i sacrifici umani
e i riti vudú africani, la camorra e
la corruzione politica, le indagini delle
forze dell’ordine nei quattro angoli
del pianeta e il riscatto di chi coltiva
i beni confiscati alla criminalità organizzata.
Un filo che scioglie i suoi nodi
sul litorale della Domiziana, il piú
grande esperimento sociale libero da
ogni regola e contratto sociale. Ogni
azione è un’azione solitaria, un coro di
voci e di vite che si mescolano intrecciandosi
e costruendo il villaggio del
delta. Un reportage sociale, umano, di
ciò che rimane o probabilmente sta diventando
l’enclave piú multiculturale
d’Italia, ma nella piú completa assenza
di Stato, burocrazia e regolamenti. Un
punto di approdo di vita e di morte,
di strade che rimangono con le buche
e di terra malata di rifiuti tossici, di
resistenze e desolata malinconia.

Altri libri diPolitica