Giulio Einaudi editore

Il Conte di Carmagnola

Copertina del libro Il Conte di Carmagnola di Alessandro Manzoni
Il Conte di Carmagnola
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli
1990
Collezione di teatro
pp. LXXXVII - 16
€ 10,50
ISBN 9788806118556
A cura di

Il libro

Proprio nel momento in cui i drammaturghi, sulla scorta dell’esempio alfieriano e sotto l’influenza di una particolare temperie culturale connessa anche alla situazione di instabilità politica della nazione, tendono a enfatizzare la partecipazione emotiva del pubblico, coinvolgendolo per quanto possibile, nel calore dell’azione e nel viluppo delle grandi passioni scatenate nei personaggi, Manzoni si mantiene coerente con i fondamenti della sua poetica drammaturgica, prendendo le distanze da quel teatro che i moralisti francesi avevano condannato per proporre un nuovo e diverso modello tragico. Egli chiede al drammaturgo di essere vero e di muovere alla certezza che “non è comunicandosi a noi che le passioni possono commuoverci in un modo che ci prenda e ci piaccia, ma favorendo in noi lo sviluppo della forza morale, grazie alla quale sono dominate e giudicate (…). Facendoci assistere ad avvenimenti che non ci interessano come attori, in cui siamo soltanto testimoni, può aiutarci a prendere l’abitudine di fissare il nostro pensiero su quelle idee calme e grandi che si cancellano e svaniscono per l’urto con la realtà quotidiana della vita e che, coltivate con maggior cura e tenute più presenti, senza dubbio assicurerebbero meglio la nostra salvezza e la nostra dignità.”

Altri libri diAlessandro Manzoni
Altri libri diTeatro