Giulio Einaudi editore

Storie raccappriccianti di bambini prodigio

Sette casi che possono servire da monito agli ignari genitori
Copertina del libro Storie raccappriccianti di bambini prodigio di Linda Quilt
Storie raccappriccianti di bambini prodigio
Sette casi che possono servire da monito agli ignari genitori
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Conviene subito mettere in guardia i lettori: i sette protagonisti di questo libro non sono dei piccoli Mozart, il bambino prodigio per antonomasia. Le loro vite sono però prodigiose perché, come dicono i dizionari, escono «dal corso ordinario delle cose naturali».

2007
I coralli
pp. 130
€ 13,00
ISBN 9788806185541
Traduzione di
Illustrazioni di

Il libro

Si pensi, ad esempio, a Melinda Milford, costretta da un malvagio sortilegio a dire sempre la verità; oppure a Sparish Howard Reginald Stefford Llewlyn-Fitch, che pronunciando il suo nome fa svanire nel nulla la persona che gli sta di fronte, o ancora a Balthasar Bollinger, affetto sin dalla nascita da un peso specifico troppo basso e perciò sempre esposto ai capricci del vento. Ma non vogliamo svelare troppo: siano appunto i lettori, ormai messi in guardia, a farsi un’idea e a trarre, nel caso, qualche utile indicazione sul modo migliore di educare i figli.

Se sono particolari o, come dice il titolo, addirittura «raccapriccianti» le storie narrate in questo libro, altrettanto particolare e misterioso è il destino dell’autrice. Di Linda Quilt sappiamo infatti solo che, forse, è nata intorno al 1950 in un villaggio vicino a Stratford-upon-Avon (che incidentalmente ha dato i natali anche a William Shakespeare). Stranamente però il nome del paesino è scomparso dalle mappe della Gran Bretagna subito dopo la sua nascita. Risulta che abbia passato in campagna la sua infanzia assolutamente normale, anzi un po’ noiosa, mentre non si hanno notizie certe sulla carriera scolastica. Da adulta invece, e questo è l’unico dato pressoché certo, ha scritto un libro su uno strano mago che appare nel sonno a un ragazzo, e qualche altro libro ormai introvabile.
Insolita anche la vicenda di queste Storie che non hanno per protagonisti bambini prodigio nel senso comunemente attribuito al termine, dei piccoli Mozart insomma, ma bambini, come dire, un po’ speciali. In Inghilterra, la patria di Linda Quilt, finora non sono state pubblicate (forse perché gli inglesi sono stufi di essere considerati un po’ strambi e giustamente non si fidano di chi fa scomparire i nomi delle città). Per fortuna l’originale è finito in mano a Hans Magnus Enzensberger, uno scrittore tedesco abbastanza famoso. Essendo anche lui un tipo stravagante ha preso subito in simpatia i protagonisti e ci ha convinti a pubblicarlo.

Altri libri diNarrativa tedesca