Giulio Einaudi editore

Tutte le anime

Copertina del libro Tutte le anime di Javier Marías
Tutte le anime
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La vita di un college di Oxford raccontata da un professore spagnolo capitato in Inghilterra un po' per caso: amori, divertimenti, confessioni. E personaggi misteriosi e simbolici dai quali trarre qualche risposta agli interrogativi dell'esistenza.

1999
Supercoralli
pp. 222
€ 14,46
ISBN 9788806147075
Traduzione di

Il libro

Javier Marías è il narratore spagnolo che sta ricevendo nel mondo piú riconoscimenti, sia di critica sia di pubblico. Con Domani nella battaglia pensa a me, pubblicato da Einaudi, il «fenomeno Marías» ha cominciato ad affermarsi anche in Italia, e la consegna del Premio Mondello (ottobre 1998) ha significato una prima, quanto mai meritata, affermazione pubblica per questo notevolissimo scrittore. Todas las almas (pubblicato in Spagna nel 1989) è uno dei suoi piú famosi romanzi. Il titolo è, letteralmente, la traduzione di All Souls, il college di Oxford, in Inghilterra, dove il protagonista – in qualche misura autobiografico – soggiorna, negli anni settanta, come insegnante. Il libro ci mostra dall’interno gli anacronistici meccanismi che regolano la vita del college (vista dalla parte dei docenti, questa volta); e si sofferma soprattutto sulle situazioni intime: amori adulterini o omosessuali, solitudini, interrogativi sullo scorrere della vita e sulla sua interruzione. Numerose vicende o presenze «secondarie» formano un intreccio appassionante: le librerie dell’usato o antiquarie, la discoteca, una notte di confessioni e di amore in un improbabile Brighton. Ma anche il misterioso Alan Marriott, che va in giro con il suo terrier a tre zampe (la quarta l’ha perduta per difendere la vita del padrone) e iscrive il protagonista alla «Arthur Machen Company», dedicata appunto a quell’altrettanto misterioso scrittore. O ancora John Gawsworth, poeta, morto povero e abbandonato, eppure sovrano del fantasmatico regno di Redonda, la cui corona -simbolica -pas- serà di mano in mano… È «la storia di un turbamento», come dice lo stesso Marías: potremmo credere che si risolva in una direzione tranquilla e convenzionale, con il protagonista che torna in Spagna, trova un ottimo lavoro, si sposa, mette al mondo un bambino. Ma tutto ci lascia supporre che le cose andranno ulteriormente avanti, che prenderanno ancora un’altra direzione…