Giulio Einaudi editore

I racconti di Kolyma

Copertina del libro I racconti di Kolyma di Varlam Salamov
I racconti di Kolyma
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Ogni mio racconto è uno schiaffo allo stalinismo», cosí nel 1971 Varlam Salamov definiva con secca, sonora immediatezza I racconti di Kolyma, tragica testimonianza sui gulag sovietici, su «quello che nessun uomo dovrebbe vedere né sapere».

2005
ET Scrittori
pp. XLIV - 1358
€ 21,00
ISBN 9788806177348
Traduzione di

Il libro

Dalla fine degli anni Venti al dopoguerra milioni di persone vennero deportate e morirono nei lager staliniani, e alla Kolyma, regione desolata di tundra e ghiacci dove «uno sputo gela in aria prima di toccare terra», Salamov rimase confinato dal 1937 al 1953. L’anno successivo, subito dopo il ritorno a Mosca, tassello dopo tassello Salamov cominciò a comporre il suo monumentale mosaico contro l’oblio, il suo poema dantesco sulla vita e sulla morte, sulla forza del male e del tempo.