Giulio Einaudi editore

La cucina di Bahia

ovvero «Il libro di cucina di Pedro Archanjo» e «Le merende di dona Flor»
Copertina del libro La cucina di Bahia di Jorge Amado, Paloma Jorge Amado
La cucina di Bahia
ovvero «Il libro di cucina di Pedro Archanjo» e «Le merende di dona Flor»
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Paloma, la figlia di Jorge Amado, lavorando alle opere del padre, si rese conto di quanto era importante il ruolo della cucina e del cibo nei suoi romanzi e racconti. È nato cosí questo «appetitosissimo» libro-manuale che coniuga, con intelligenza e leggerezza, letteratura e gastronomia, portandoci a spasso tra le pagine e le tavole imbandite di Amado. E che ci insegna, grazie alle sue ricette di facile realizzazione, a cucinare in compagnia di Gabriella, di Teresa Batista e di dona Flor.

2013
eBook
pp. XXIV - 282
€ 6,99
ISBN 9788858410080
A cura di

Il libro

«Manicaretti e leccornie, oltre ai libri, affratellavano il mulatto bahiano al bruno peninsulare, tutti e due di robusto appetito, tutti e due ottimi cuochi. Archanjo non aveva rivali in certi piatti bahiani, la sua moqueca di razza era sublime. Bonfanti preparava una pastasciutta ai funghi secchi da leccarsi i baffi, brontolando per la mancanza a Bahia degli ingredienti indispensabili. Dalle chiacchiere e dai pranzi della domenica nacque l’idea di scrivere un manuale di culinaria bahiana che riunisse le ricette fino ad allora trasmesse verbalmente o annotate nei quaderni di cucina».

La bottega dei miracoli