Giulio Einaudi editore

Una virtú vacillante

Copertina del libro Una virtú vacillante di Mishima Yukio
Una virtú vacillante
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Il ritratto vivido e avvincente di una giovane donna che, annoiata dalla monotonia del matrimonio, si abbandona all'amore per un giovane, trasgredendo ogni regola e rinascendo nell'anarchia dell'eros, fino alla catarsi finale.

2009
ET Scrittori
pp. 138
€ 10,00
ISBN 9788806194277
Traduzione di

Il libro

Pubblicato a puntate nel 1957, Una virtú vacillante ebbe un successo tale in Giappone che «vacillare» divenne sinonimo di «cedere alla tentazione dell’adulterio». Protagonista del romanzo è la sensuale Setsuko, una giovane signora della borghesia medio-alta di Tokyo, che, intrappolata in un matrimonio di convenienza, si ribella a ogni forma di moralità e si abbandona tra le braccia di un affascinante conoscente.
Mishima analizza la giovane e bella Setsuko con la spietatezza di un entomologo, descrivendo con maestria il conflitto che la tormenta tra istinto ed etica, tra sentimento e razionalità, il misterioso e indomabile anelito a un amore travolgente, totale, eterno fino alla scoperta dell’ineluttabile verità: l’amante è simile al marito e alla gran parte degli uomini, strutturalmente incapaci di corrispondere all’assolutezza dell’amore femminile.

Altri libri diMishima Yukio
Altri libri diNarrativa giapponese