Giulio Einaudi editore

Dopo tutto questo

Copertina del libro Dopo tutto questo di Alice McDermott
Dopo tutto questo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Tre decenni di storia privata di una famiglia americana distillati in una struggente epica domestica che sottotraccia racconta l'America tutta.

2009
Stile Libero Big
pp. 278
€ 18,00
ISBN 9788806191290
Traduzione di

Il libro

Con questo magistrale romanzo, finalista al Pulitzer 2007, Stile libero inizia la pubblicazione di una delle piú grandi autrici americane contemporanee, già vincitrice del National Book Award.

È questa la vita che volevamo?
È questa la vita che meritavamo?
E cos’è che la rende tanto complicata?
Il matrimonio, i figli, o l’impetuosa marcia del tempo?
Tra le ansie per i quattro ragazzi che crescono in un mondo sempre piú incomprensibile, le gioie quotidiane, le grandi e piccole sciagure, scorrono come amorevoli istantanee di famiglia trent’anni di vita di casa Keane.

Quando Mary conosce per caso John Keane in un diner di Manhattan, la Seconda guerra mondiale è appena finita.
In un giorno di vento sferzante, foriero di grandi cambiamenti, comincia cosí la storia della famiglia Keane.
Negli anni a seguire, arriveranno uno dopo l’altro i quattro figli. Bambini destinati a crescere nei decenni piú tumultuosi della storia americana e a vivere in prima persona le piú aspre contraddizioni dell’epoca. Sotto lo sguardo preoccupato di genitori ormai incapaci di comprendere un mondo cambiato tanto profondamente, i giovani Keane incroceranno sulla loro strada eventi epocali quali la rivoluzione sessuale e la guerra del Vietnam. Due si lasceranno semplicemente sospingere dall’inesorabile scorrere della Storia, gli altri finiranno per esserne travolti.
Tre decenni di storia privata di una famiglia americana distillati in una struggente epica domestica che sottotraccia racconta l’America tutta.

«Una storia commovente un po’ all’antica sul tema della nostalgia, della perdita e del dolore».

The New York Times

«L’abile mano di Alice McDermott fa sí che ci si senta ben piú di un lontano osservatore. Noi lettori diventiamo parte della famiglia, condividendo con Mary e John le ansie per i figli che crescono e la preoccupazione per tutta la libertà che la loro generazione ha a disposizione».

Wall Street Journal

«In uno dei suoi brillanti saggi sulla scrittura, Flannery O’Connor dice: “Chiunque scriva narrativa di pubblico consumo non ha altra giustificazione se non l’essere stato chiamato a farlo dalla presenza di un dono”. Non è un segreto che Alice McDermott, National Book Award nel 1998, sia qui per ricordarci quanto questo dono sia raro. […] Dopo tutto questo è su quel che George Eliot chiama la grande “epica umana”, ovvero su tutto ciò che accade in una famiglia nel corso di una vita: guerra, amore, matrimonio, nascita, altra guerra e l’occasionale capovolgimento del fato che rende singolare la storia di ciascuno».

The Washington Post

«È difficile capire come si possa ulteriormente elogiare questo libro cosí intenso e avvicente. Pare che non ci sia tecnica narrativa che McDermott non abbia magistralmente padroneggiato. E come tutti i grandi maestri, McDermott dà l’idea di averlo fatto con assoluta naturalezza».

Chicago Tribune

«Qui McDermott è all’apice della sua maestria».

The Washington Post

Altri libri diAlice McDermott