Giulio Einaudi editore

Digiunare, divorare

Copertina del libro Digiunare, divorare di Anita Desai
Digiunare, divorare
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Uno sguardo sulla vita in famiglia nella provincia indiana e nella periferia americana per svelare sintomi di malessere paralleli: dai roghi delle spose alla bulimia, mentre i padri sono ovunque carnivori e le madri si ostinano a rimpinzare figli vegetariani e figlie isteriche».

«The Guardian»

2005
ET Scrittori
pp. 224
€ 9,80
ISBN 9788806174774
Traduzione di

Il libro

Uno scialle e una confezione di tè vengono spediti a un giovane indiano che studia in America, per confortarne il soggiorno lontano da casa con la familiarità del loro calore e dei loro profumi. Nello spazio di tempo impiegato dal pacco per raggiungere Arun, la sorella maggiore Uma affronta una nuova caldissima estate con gli anziani genitori, nella polverosa casa di famiglia.
Distanti migliaia di chilometri due mondi si specchiano in un rovesciamento per molti aspetti solo apparente. Uma e Arun hanno caratteri molto simili: l’indolenza che li accomuna affiora dietro i loro diversissimi destini. Come maschio Arun ha ottenuto il privilegio di un’istruzione americana, come femmina Uma ha fallito due matrimoni combinati, «sperperando» la dote due volte, come non manca di rimproverarle il padre.
Dal mondo che li circonda, che capricciosamente li spinge alla rinuncia o all’eccesso, a digiunare o a divorare, non vogliono altro che essere lasciati in pace. Uscendo dalla porta di servizio, senza alzare la voce, con una silenziosa dignità.

Altri libri diAnita Desai