Giulio Einaudi editore

Ore di città

Copertina del libro Ore di città di Delio Tessa
Ore di città
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Tessa portava timidamente al giornale certi suoi articoletti buttati giú alla brava su figure o momenti o scorci della città, che poi venne intitolando 'Ore di Città' e che eran pieni di un suo malinconico umorismo in punta di pennino, di una sensibilità come fatta d'aria e di nulla, ma saporiti, sconcertanti... Polvere, odori, vecchie tinte, rimasugli e vecchiumi della già vecchia Milano: come li rendeva!»

1988
Supercoralli
pp. X - 225
€ 13,43
ISBN 9788806114138
A cura di

Il libro

L’è el dì di Mort, alegher!, l’edizione delle poesie milanesi di Delio Tessa apparsa in questa collana nel 1985, ha rappresentato una scoperta significativa: quella di un espressionista di respiro europeo capace di cantare con strazio e lucido giudizio una stagione drammatica, e di trasformare luoghi e sentimenti della sua città, Milano, in una topografia letteraria di significato universale. Le prose ora raccolte e curate da Dante Isella con il consueto magistero filologico e critico completano il titratto d Tessa. «Ne risulta confermata la meraviglia – scrive Isella – di una poesia che, ancora una volta, raggiunge valori assoluti, largamente partecipati, scavando a fondo dentro un ambiente chiuso: sia quello di un borgo selvaggio, delimitato da una siepe, o l’altro, baudelariano, di una città di misteriosi, cupi fondali di case-caserme». Al centro di queste pagine (comparse sui fogli di vari gionali, principalmente tra il 1936 e il 1939) è una città in fermentazione vista con gli occhi di chi dichiara di avere «lo stupido vizio» di ammirarla e, al tempo stesso, di «viverci dentro come una fogna»: È un luogo narrato «a tocchi, a puntini, a passettini», in punta di penna, con tuti i rischi di un ritratto crepuscolare. «Con i suoi passi brevi e veloci, come di uno Charlot in precario equilibrio – scrive Isella -, la prosa tessiana cammina perlopiú sicura su un sospeso filo invisibile, tra surreale e metafisica».