Giulio Einaudi editore

Antologia della poesia italiana. III: Ottocento-Novecento

Copertina del libro Antologia della poesia italiana. III: Ottocento-Novecento di VV.
Antologia della poesia italiana. III: Ottocento-Novecento
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Con il terzo volume, che propone gli autori piú significativi degli ultimi due secoli, da Vincenzo Monti a Giovanni Giudici, si chiude un'opera fondamentale per chiunque voglia conoscere o approfondire la tradizione poetica italiana.

1999
Biblioteca della Pléiade
pp. XVIII - 1946
€ 92,96
ISBN 9788844600761

Il libro

I primi due volumi dell’Antologia della poesia italiana sono stati proposti tra il 1997 e il 1998: il primo si riferiva al Duecento e al Trecento, il secondo indagava il periodo compreso fra il Quattrocento e il Settecento. Con l’analisi degli ultimi due secoli di poesia italiana, i due curatori, Cesare Segre e Carlo Ossola, completano la rassegna mantenendosi fedeli ai criteri che hanno sostenuto l’intero progetto: introduzioni affidate agli studiosi di maggior prestigio, puntuali commenti a piè pagina, note metriche. Lo scopo resta quello di fornire una panoramica della poesia italiana non solo ampia, ma anche originale: accanto agli autori e ai generi piú noti, si trovano autori e generi meno conosciuti, eppure importanti nello sviluppo storico della nostra letteratura. Un esempio, in questo volume, può essere lo spazio riservato a un autore come Sandro Sinigaglia o a un genere quale la poesia per musica. Di estremo interesse, inoltre, i contributi critici dei vari italianisti: da quello di Arnaldo Bruni su Foscolo a quelli di Clelia Martignoni e Antonio Pinchera su D’Annunzio, a quelli di Laura Barile su Montale e dello stesso Ossola su Ungaretti, tutti i commenti sono ispirati a un criterio di omogeneità metodologica ma si contraddistinguono per l’aggiornamento e le novità dei contenuti.