Giulio Einaudi editore

Devozione

Fin dalla prima pagina, in questo romanzo forte e commovente, guardiamo il mondo con gli occhi stravolti di Nikita e Pablo, giovani eroinomani. Talmente appassionata è l'adesione dell'autrice ai suoi personaggi, sottile la sua capacità di illuminarne ogni bugia e verità, che la loro totale dipendenza ci appartiene. E sentiamo che questa storia disperata, a tratti persino ironica, persino buffa, è la storia di ogni nostra dipendenza, della devozione tutta umana a trasformare i desideri in mostri.

2010
Stile Libero Big
pp. 378
€ 18,50
ISBN 9788806199326

Il libro

Il romanzo lancinante del nostro ostinato desiderio di vivere.

Nikita e Pablo vivono insieme a Roma da fuorisede. Hanno 26 anni. Sono eroinomani.
La loro esistenza è scandita da visite al sert, sterili incontri con medici e psicologi, metadone in affido, astinenza che morde, buchi in vena. Poi appare Annette, la ricca francesina, e rapirla sembra l’unico modo per risolvere definitivamente il problema di procurarsi la roba.
Ma quando lo sballo svanisce, il sequestro di Annette diventa l’ennesimo incubo.
Come i rapporti che Nikita non ha saputo proteggere: i genitori, la sorella, la sua amica Clara. Come il sogno di diventare scrittrice, sgretolato ogni giorno di piú dalla dipendenza. Come l’epatite C: killer silenzioso che ha decimato uno dopo l’altro i suoi amici. Forse anche Nikita l’ha contratta, e ha paura di morire.
Devozione è il romanzo dell’eroina oggi, al tempo del metadone, che permette un’illusoria parvenza di normalità. È il romanzo – frutto di molti anni di lavoro, osservazione e frequentazione – che svela la realtà oggi ignota dei tossicodipendenti, rende luminosa una zona sempre piú invisibile e pervasiva, di fronte alla cui evidenza e alla cui disperazione rischiamo di rimanere anestetizzati.

Altri libri diAntonella Lattanzi