Giulio Einaudi editore

Breve storia di lunghi tradimenti

Copertina del libro Breve storia di lunghi tradimenti di Tullio Avoledo
Breve storia di lunghi tradimenti
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Al ritmo spedito di un'immaginazione debordante, esplosiva, riprendendo temi e personaggi dell'Elenco telefonico di Atlantide per proiettarli in una dimensione parallela, il nuovo romanzo di Avoledo racconta con spietata e umoristica precisione le miserie del nostro oggi, la vita e l'amore ai tempi dell'azienda.

2007
I coralli
pp. 392
€ 16,50
ISBN 9788806172220

Il libro

Giulio Rovedo ha una moglie inflessibile e un impiego sempre più flessibile: travolto dalla madre di tutte le fusioni bancarie, viene sballottato da una scrivania all’altra e poi spedito, assurdamente, in un paese indonesiano. Al motto di «meno cose sai, meglio è per te», si trova a poco a poco invischiato in un complotto planetario e in una strana storia d’amore. E se in entrambi i casi tutti tradiscono tutti, forse a guidare il gioco è la stessa donna: quella che Giulio disprezza e adora, il suo capo.

Su una piccola banca del nord-est sta per abbattersi l’inarrestabile «vento delle fusioni». Tutto comincia con l’arrivo del nuovo capo del personale, la bella e diabolica Cecilia Mazzi, che per realizzare i suoi oscuri piani usa tutte le risorse disponibili: anche quelle umane che dovrebbe tutelare, anche piccole pedine come Giulio Rovedo, legale della banca, catapultato spaesatissimo in questo romanzo direttamente dall’Elenco telefonico di Atlantide come da un altro mondo.
Nel quadro di un progetto di espansione della banca verso l’Oriente, Cecilia trascina Rovedo in un paese dal nome impronunciabile e in un’avventura molto più grande di lui, fatta di bugie, ricatti, erotismo, complotti e tradimenti. E Rovedo – spaventato ma sempre più attratto da Cecilia – sarà suo malgrado testimone di fatti che cambieranno radicalmente non solo il suo destino, ma addirittura, forse, quello dell’umanità.
Un romanzo sentimentale e aziendale, un intricato e divertentissimo gioco di scatole cinesi dove parole come lavoro e amore, fedeltà e dedizione, s’intrecciano e si separano e si ricongiungono di nuovo fino a svuotarsi del loro significato, gettando una luce nera sul nostro mondo.

Altri libri diTullio Avoledo