Giulio Einaudi editore

Barbablù

Gilles de Rais e il tramonto del Medioevo
Copertina del libro Barbablù di Ernesto Ferrero
Barbablù
Gilles de Rais e il tramonto del Medioevo
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Una bellissima biografia».

Pier Paolo Pasolini



«Ferrero unisce il suo talento di narratore a un'ampia erudizione storiografica».

Alessandro Barbero

2004
ET Scrittori
pp. XVIII - 290
€ 10,50
ISBN 9788806167158

Il libro

Il Barbablú della fiaba di Perrault nella realtà storica è un serial killer che si muove in un Medioevo crudele e disperato, superstizioso e bigotto. È Gilles de Rais, maresciallo di Francia ed eroe nazionale della liberazione di Orléans, compagno prediletto di Giovanna d’Arco, collezionista raffinato, mecenate, alchimista, evocatore di diavoli. Ma è anche l’uomo che, tra il 1432 e il 1440, anticipando le fantasie piú perverse del marchese di Sade, violenta e uccide decine, forse centinaia di ragazzi per il puro piacere personale; scoperto e processato, si pente e muore da santo. L’enormità di una vicenda che ha per noi un inquietante suono novecentesco sfida quanti si interrogano sui meccanismi dell’aggressività umana. Una biografia, la piú completa e attendibile su Barbablú, che può anche essere letta come un romanzo «nero» in cui figure indimenticabili, come Giovanna d’Arco, si aggirano sull’incerto confine che divide il bene dal male.

Altri libri diErnesto Ferrero