Giulio Einaudi editore

Breve storia della filosofia nel Novecento

L'anomalia paradigmatica
Copertina del libro Breve storia della filosofia nel Novecento di Franca D'Agostini
Breve storia della filosofia nel Novecento
L'anomalia paradigmatica
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

Una preziosa ricostruzione di un secolo di riflessione filosofica da parte di una delle piú apprezzate studiose italiane.

1999
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. XXXVIII - 345
€ 22,00
ISBN 9788806152154

Il libro

Forse l’aspetto piú singolare della nostra cultura è la sopravvivenza inspiegabile, nel mondo della scienza e della tecnica, di una pratica di discorso e di pensiero, di ricerca e di scrittura, quanto mai vaga e indefinita, detta «filosofia». Data per morta, finita e superata un numero considerevole di volte, la filosofia gode ancora oggi di facoltà e dipartimenti universitari che portano il suo nome. Non soltanto: uno degli aspetti piú caratteristici della cultura del secolo è stato precisamente (nel bene e nel male) il parziale «filosofizzarsi» delle scienze e delle arti: la matematica tende a diventare logica, la fisica mira a diventare metafisica, l’arte diventa concettuale, la musica si trasforma in teoria della musica, ecc. Il libro indaga le ragioni di questi fenomeni, ripercorrendo la storia della disciplina lungo tutto il corso del Novecento. L’indagine si snoda nella forma di una ricostruzione storico-narrativa, in cui sono presentati tutti i principali autori, le principali correnti e le opere piú lette e discusse del pensiero del secolo. L’ipotesi di fondo che guida il libro è che la filosofia (morta o «realizzata», o entrambe le cose) svolga e abbia svolto un ruolo forse non vistoso ma decisivo nello sviluppo nella nostra storia culturale recente (per esempio: c’è una responsabilità specifica della filosofia nella conclamata «crisi»delle scienze e dei saperi). Ciò viene raramente riconosciuto perché la conoscenza della pratica filosofica contemporanea, delle idee, dei problemi e delle soluzioni che l’hanno caratterizzata è di solito insufficiente: limitata ad alcune singole correnti di pensiero, la cultura filosofica media normalmente manca di una visione complessiva della ricerca filosofica, di quel che ha rappresentato e rappresenta, e di ciò che ha trovato e perduto. L’anomalia paradigmatica si propone di contribuire a colmare tale vuoto.

Altri libri diFranca D'Agostini
Altri libri diTesti generali