Giulio Einaudi editore

Montesquieu

Copertina del libro Montesquieu di Jean Starobinski
Montesquieu
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

«Montesquieu è uno dei rari personaggi che sappiano occupare le mezze distanze senza lasciarsi contaminare dalla mediocrità»: questa si può considerare la chiave interpretativa del Montesquieu di Jean Starobinski, ampia rielaborazione e approfondimento, a cinquant'anni di distanza, di un testo giovanile del grande critico ginevrino.

2002
Piccola Biblioteca Einaudi Ns
pp. 204
€ 17,00
ISBN 9788806152819
Traduzione di

Il libro

Due radicali della medietà a confronto: uno splendido testa a testa tra il teorico settecentesco della divisione dei poteri e il teorico del principio di azione e reazione come molla del nostro agire. Il Montesquieu che emerge da queste pagine perde il suo profilo statuario di monumento per assumere i tratti di un uomo vivo, di un interlocutore attuale. Vignaiolo e studioso, tanto piú grande Montesquieu appare ai nostri occhi ancor oggi alla svolta del terzo millennio: attento alle sfumature, alle differenze, alla concretezza, oltremodo curioso (“non si finisce mai di vedere”), si dimostra pronto a contraddirsi, a sacrificare anche un asserto generale qualora i fatti lo smentiscano. Disprezza le oltranze, frutto di funeste – per quanto benintenzionate – logiche di principio (Silla per salvare la repubblica finí con l’introdurre la dittatura a Roma), rifugge i furori ideologici. Ma la sua passione per la politica, per una società piú felice – retta da leggi giuste e però compatibili con la storia e con l’uomo – resta ineguagliata.

Altri libri diJean Starobinski
Altri libri diFilosofia moderna