Giulio Einaudi editore

Lettere 1925-1975

e altre testimonianze
Copertina del libro Lettere 1925-1975 di Hannah Arendt, Martin Heidegger
Lettere 1925-1975
e altre testimonianze
indice
Mondadori Store Amazon IBS La Feltrinelli

La ricchezza di queste lettere trascende la dimensione personale: tra le maglie della conversazione quotidiana traspare la profondità della riflessione sul mondo dei due autori. Essa si intreccia con il loro amore fino a dar vita a una sovrapposizione particolarmente suggestiva tra il piano del sentimento e quello del pensiero filosofico

2007
Biblioteca Einaudi
pp. 316
€ 22,00
ISBN 9788806189976

Il libro

«Quando la bufera sibila intorno alla baita… – scrive Martin Heidegger nel 1925 – trascorro una pausa di tranquillità sognando l’immagine di una fanciulla che con l’impermeabile, il cappello calcato fin sopra i grandi occhi quieti, entrò per la prima volta nel mio studio e, timida e riservata, diede una breve risposta a tutte le domande – ed è allora che riporto l’immagine agli ultimi giorni del semestre – e solo allora capisco che la vita è storia». Timida e ingenua, emblema della purezza, simile a una dea greca o a una santa: cosí viene dipinta la studentessa Hannah Arendt dal suo autorevole professore nelle prime lettere di questo epistolario. Esse segnano l’inizio di un intenso legame affettivo, che, pur in forme molto diverse nel tempo, lega per tutta la vita due dei piú importanti pensatori del Novecento.
Il carteggio, edito per la prima volta in Italia nella sua integrità, scandisce in tre tappe la storia di questo legame: dalle lettere della relazione tra il maestro e l’allieva, il vedersi, fino alla pacata amicizia dell’autunno della loro vita, passando per il momento piú difficile, il ri-vedersi, quando Hannah Arendt torna in Germania molti anni dopo aver abbandonato il suo amore senza prospettive e il suo paese preda del nazismo