Nicola Lagioia

«Quella storia era il conto sospeso con il ragazzo che sono stato, e un conto maggiormente aperto col presente in cui annaspiamo tutti».
Nicola Lagioia, «tuttolibri – La Stampa»