Copertina

Don Winslow


La lingua del fuoco


2010
Stile libero Big
pp. 552
€ 21,00
ISBN 9788806204273

Traduzione di Alfredo Colitto

La donna è stesa sul letto e il letto va a fuoco. Non si sveglia.
Le fiamme le leccano le cosce come un amante, e non si sveglia.
Ai piedi della collina, il Pacifico si infrange sugli scogli.
California, fuoco e vita.

Il libro

Quando c'è un incendio, Jack Wade si precipita. È un ex poliziotto del dipartimento incendi licenziato per aver protetto un testimone. Adesso lavora come perito per la compagnia di assicurazioni California Fire and Life. Ovvero fruga tra le ceneri delle vite di altra gente. È un uomo che conosce la lingua del fuoco, che sa leggere le tracce rimaste come una carta stradale. Quando viene chiamato a esaminare una strana richiesta di assicurazione, le tracce gli dicono che c'è qualcosa di sbagliato. Di talmente sbagliato che Jack viola la sua regola principale - mai metterci niente di personale, né di emotivo - e si butta a capofitto nel caso...
Usando l'esperienza di uno dei suoi molteplici mestieri - in questo caso l'investigatore assicurativo nel campo degli incendi dolosi - Don Winslow ha scritto con La lingua del fuoco un autentico capolavoro.
Chi ha amato Il potere del cane scoprirà che anche in questo romanzo Don Winslow, come pochissimi altri scrittori al mondo, sa fondere un giallo impeccabile con l'esplorazione a tutto campo delle nuove frontiere del crimine.

«Era dai tempi del miglior Ellroy che non si leggeva un romanzo americano così potente e fedele ai "precetti" del noir sociale. Il potere del cane segna la possibile rinascita del genere negli States».
Massimo Carlotto

«Con questo suo superlativo affresco "politico", Il potere del cane, Winslow lancia un formidabile grido di allarme contro il cancro che corrode le nostre democrazie».
Giancarlo De Cataldo

«Frankie Machine è il mio nuovo eroe e lo sarà per i prossimi anni».
Antonio D'Orrico

«Il potere del cane è il piú grande romanzo sulla droga che sia mai stato scritto».
James Ellroy

«Don Winslow è la nuova perla del poliziesco americano, assai corteggiato da critica e cinema. Ed è un maestro del noir sociale: tale era lo splendido Il potere del cane e tale è L'inverno di Frankie Machine».
Loredana Lipperini

«Il potere del cane è un'epopea della ferocia e del cinismo che non risparmia nessun altro potere: politico, economico, religioso».
Gabriele Romagnoli

Commenti

Non ci sono ancora commenti per questo titolo. Se vuoi, inserisci tu il primo.

scrivi il tuo commento
 
Condividi

SEGNALA A UN AMICO
PARLA DEL LIBRO NEL TUO BLOG